La prima educazione è incancellabile

Francoise Dolto

Ho scelto di riportarvi l’intervista di Francoise Dolto dalla rivista Revue Notre Dame, perché come educatrice di asilo nido ho a cuore, come anche tutti voi genitori, l’educazione dei piccoli grandi di domani.

 

Chiunque si applichi con costanza ad ascoltare la risposta dei bambini è un rivoluzionario.

— Françoise Dolto (1908-1988) specialista in psicoanalisi infantile

 

REVUE NOTRE DAME:

Si dice spesso che la prima educazione, quella dei primi mesi e dei primi anni, è importantissima.

FRANCOISE DOLTO:

“E’ vero, è assolutamente vero. Ma non si tratta dell’educazione che i genitori cercano di dare coscientemente. Non ha nulla a che fare con l’ammaestramento, con i comportamenti che si cerca di imporre al bambino. In verità si tratta del rispetto di se stesso che si inculca al bambino e deriva dal rispetto che l’adulto ha nei suoi confronti. E’ un’educazione che deriva da quella che il genitore a sua volta ricevette. Chi si limitasse ad ascoltare quel che i genitori dicono al bambino non avrebbe idea di che cosa sia l’educazione. L’educazione non è un discorso. E’ anzitutto un modo d’essere che ispira al bambino fiducia, o mancanza di fiducia, in se stesso, che gli inculca la fierezza del suo sesso e delle sue iniziative, gli dà l’assicurazione che qualunque cosa faccia è sempre amato, anche se talvolta rimproverato.

In fondo l’educazione, nel senso fondamentale qui affrontato, è questione di sicurezza o insicurezza. E’ ciò che permette al dinamismo del bambino di esprimersi o che, viceversa, lo paralizza. Attorno a tale questione si gioca tutto, perciò la prima educazione è incancellabile. Dicendo incancellabile non affermo che la prima educazione può provocare soltanto danni. Voglio dire che strutturerà la personalità del bambino, il suo modo d’essere nella vita. E tale personalità non potrà essere modificata. Un po’ come l’albero. L’albero giovane è un germoglio piccolissimo e fragile, ma già sappiamo se avrà tre o quattro rami principali. In seguito potranno svilupparsi le fronde, il tronco potrà avere mezzo metro di diametro, ma avrà sempre i suoi tre o quattro rami principali che ne hanno costituito la struttura di partenza. “

Segui Bambino Creativo su:

Facebook: https://www.facebook.com/bambinocreativomilano/

Instagram: https://www.instagram.com/cristinasolomonbc/

Twitter: https://twitter.com/BambinoCreativo

Pinterest: https://it.pinterest.com/icristinasolomo/

YouTube: https://www.youtube.com/channel/UC5kb4BlhekTkYjmH7vPBH9A

Fonte

Libro
“I problemi dei bambini” Francois Dolto

Link utili:

Associazione Francoise Dolto
La Casa Verde

 

Leave a reply
Filastrocca del mareSCARABOCCHI

Leave Your Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Recent Posts
agosto: 2017
L M M G V S D
« Lug    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031