ARTE: fare tempo per l'arte

per i tuoi bambini

Vuoi fare più attività creative con il tuo bambino ma non sai come incastrarle nella tua giornata? Siamo spesso impegnati, ma con un po’ di pianificazione possiamo trovare modi per inserire momenti di arte nella nostra vita quotidiana.

-Identificare dove inserire l’arte-

Quando decidete di inserire delle attività artistiche nella quotidianità, identificate quando o dove si incastrano meglio. Eccovi alcune idee.

Ci sono dei momenti morti della giornata in cui sarebbe possibile inserire l’arte? Anche cinque – quindici minuti può essere un buon punto di partenza. Forse quando il vostro bambino torna a casa da scuola o dopo un pasto in famiglia.

– Mettilo nel calendario-

Se lo metti nel calendario è più probabile che troverai un modo per farlo accadere. Scarica il planning settimanale che ho creato per i momenti creativi con i vostri bambini.

-Tenere impegnati i bambini-

Quando sei impegnato con i lavori domestici o preparando i pasti potrebbe essere un buon momento per impostare un’attività artistica che non richiede il tuo coinvolgimento. Ad esempio la riproduzione di un oggetto, il disegno, collage, scultura…  Ovviamente qui mi riferisco ai bambini più grandi che sono autonomi in un’attività artistica. Per i più piccoli sarebbe meglio la vostra presenza.

-Lasciate che il vostro bambino decida-

Il momento d’arte non deve essere sempre programmato e rispettato. Se nella giornata avete programmato di pomeriggio l’attività artistica, invece il vostro bimbo dopo colazione vuole disegnare, assecondatelo perché è quello il suo momento artistico.

-Trova idee e attività d’arte-

Una volta che hai capito come e dove il momento artistico farà parte della quotidianità, è arrivato il momento di cercare ispirazione per le attività.

-Libri-

Potrai trovare molte idee per le attività d’arte nei libri. Chiedi al tuo libraio di fiducia di aiutarti a trovare quello che ti serve.

-Riviste-

Riviste per genitori a volte contengono idee per attività artistiche.

-Blog-

Ci sono tantissime idee in rete. Mentre navigo sul web e leggo altri blog (sopratutto quelli inglesi) spesso trovo delle idee che posso adattare per l’età di mia figlia (18 mesi).

-Altri siti web-

Pinterest è un tesoro di idee artistiche e di grande ispirazione per me.

-Materiali d’arte-

Utilizzate nuovi materiali, sperimentate le potenzialità e magari vi ispirerà per un’attività artistica per il vostro bimbo.

-Raccogliere materiali-

Una volta che avete in mente un progetto, iniziate a preparare il set up dell’attività e accertatevi di avere tutto il necessario. Raccogliete materiali nella natura, sfruttate ogni momento quando fatte una passeggiata al parco o nel bosco, per raccogliere pigne, foglie secche, castagne (non commestibili) per i vostri progetti.  Crea una lista con materiali che sono finiti e acquistali quando fai le commissioni. Sfruttate i sconti dei materiali d’arte per farvi la scorta.

-Come pianifico le mie attività artistiche-

A volte pianifico le attività, e altre volte improvviso . Il lunedì compilo il mio planning settimanale con le attività che vorrei provare con Andra (tenendo sempre conto della fase di sviluppo in cui si trova). Pianificare mi aiuta focalizzare l’attività e i materiali di cui ho bisogno. Mi ispiro dai libri, da altri blog o su Pinterest. Scrivo un elenco di attività che vorrei provare con Andra oppure semplicemente le ripropongo delle attività che le sono piaciute in precedenza.

I criteri con cui scelgo di proporre le attività sono:

  1. penso che a mia figlia piacerà
  2. ho tutti i materiali necessari
  3. è il momento giusto

Ecco un esempio di un planning settimanale che ho pensato per mia figlia:

  • Lunedì: Scarabocchi sul foglio (grande)
  • Martedì: Sabbia
  • Mercoledì: Scarabocchi sulla lavagna
  • Giovedì: Schiuma da barba (sulla finestra)
  • Venerdì: Pasta di sale
  • Sabato: Pittura (attività espressive ) – colori a dita
  • Domenica: Biscotti

Questo è abbastanza per iniziare senza impegnare troppo il bambino. Posso fare solo quattro delle sette attività, oppure riproporre un’attività che gli è piaciuta. Succederà che l’attività non vada a buon fine, per vari motivi (non vuole partecipare, non è il momento giusto per l’attività…) ma non scoraggiatevi. Riprovate… senza insistere se vedete che non è interessato.

Magari la tua pianificazione sarà diversa dalla mia. Ma spero che qualche idea possa esserti di ispirazione.

Segui Bambino Creativo sui social:

Cestino BABY – Bio c’ BonGessi colorati DIY